• News

News

2012-13 Borse di studio "Rotary per i giovani"

Vincitori del Premio di studio "Rotary per i giovani" 2012

Un premio di euro 2.500,00
assegnato a Anna Fortunato (Liceo Classico Franchetti)
Un premio ex aequo in ragione di euro 1.250,00 ciascuno a:
Jessica Ragazzon (Liceo Scientifico Morin)
Stefano Silvestrini (Liceo Scientifico Bruno)

La consegna delle Borse di Studio avverrà giovedì 20 dicembre 2012, alle ore 20.00 nella sede del Club, presso l'hotel Russot di Mestre.

Accordo di rete col Lic. Sc. «G. Bruno» per autonoleggio

Si comunica che è stato stipulato un accordo di rete col Liceo Scientifico «G. Bruno» di Venezia-Mestre per il servizio di autonoleggio degli autobus per le uscite didattiche.

Le scuole incontrano Forte Marghera
Aula magna del Liceo Ginnasio «R. Franchetti» - Mestre
da venerdì 1 giugno a sabato 9 giugno 2012

In occasione dell'incontro Forte Marghera: per un nuovo Risorgimento, previsto per venerdì 1 giugno alle 17.00, verrà allestita presso la stessa aula magna del Liceo Ginnasio "Raimondo Franchetti" di Mestre una piccola mostra che raccoglie i primi contributi delle classi che hanno aderito all'iniziativa "Le scuole incontrano Forte Marghera", iniziativa promossa e coordinata dal "Gruppo di lavoro per Forte Marghera… stella d'acqua", sempre nell'ambito del percorso di progettazione partecipata "Che Forte… decido anch'io!

La mostra, che sarà visitabile fino al 9 giugno, propone i lavori di sei scuole:

  • Istituto Comprensivo Statale «Francesco Querini» di Mestre
  • Scuola Media Statale «Giambattista Vico» di Spinea
  • Liceo Ginnasio «Raimondo Franchetti» di Mestre
  • Liceo Scientifico Statale «Ugo Morin» di Mestre
  • Liceo Linguistico Statale «Luigi Stefanini» di Mestre
  • Liceo Artistico Statale «Michelangelo Guggenheim» di Venezia

La stessa mostra, arricchita di nuovi contributi, verrà successivamente riproposta a settembre negli spazi della Torre dell'orologio di Piazza Ferretto.

Forte Marghera — Per un nuovo risorgimento
Aula magna del Liceo Ginnasio «R. Franchetti» - Mestre
Venerdì 1 giugno 2012, h 17.00

Nell'ambito del percorso di progettazione partecipata "Che Forte… decido anch'io!", promosso e coordinato dal "Gruppo di lavoro per Forte Marghera… stella d'acqua", si invitano docenti, studenti e cittadini all'incontro Forte Marghera: per un nuovo Risorgimento, una riflessione sul nostro passato, remoto e recente, che prefigura un possibile “nuovo Risorgimento”, proprio a partire da uno dei luoghi più evocativi di quel periodo storico.

Forte Marghera

L'incontro è suddiviso in due parti.

Nella prima verrà riletta la vicenda storica di Forte Marghera, con particolare attenzione per il periodo risorgimentale, da parte del prof. Antonio Manno, autore del recente saggio "Strategie militari e idee di città: l'assedio di forte Marghera e di Venezia nel 1848-1849".

Nella seconda parte verrà presentato, da parte del suo autore, il recentissimo volume "Salviamo il paesaggio" del giornalista Luca Martinelli, dove tra gli esempi virtuosi viene richiamato il caso del percorso di progettazione partecipata per il futuro di Forte Marghera, promosso direttamente dai cittadini.

Sono previsti gli interventi di:

Prof. Umberto Daniele
(Liceo Ginnasio "Raimondo Franchetti" di Mestre)
Introduzione

Prof. Antonio Manno
(Storico dell'arte, Venezia)
L'assedio di forte Marghera e di Venezia nel 1848-1849

Arch. Stefano Giorgetti
(Gruppo di lavoro per Forte Marghera… stella d'acqua)
Democrazia partecipata a forte Marghera

Luca Martinelli
(giornalista e scrittore)
Salviamo il paesaggio. Il caso di forte Marghera

A seguire: dibattito

Rappresentazione del gruppo teatrale
sabato 19 maggio ore 21 al Teatro «Momo»

Piccoli palcoscenici

Il giorno sabato 19 maggio alle ore 21 il Laboratorio Teatrale «L. Schipilliti» del Liceo «Franchetti» reciterà "I Menecmi" di Plauto al Teatro «Momo».

Adattamento: Simone Laggia, Fabio Strazzer
Regia: Sebastiano Bonicelli, Elena Casalin, Simone Laggia, Ilaria Squarise, Fabio Strazzer
Scenografia e responsabile tecnico: Gianmarco Laggia
Musiche: Arnaldo Santoro
Responsabile del laboratorio: Maria Angela Gatti
Durata: 60'
Partecipanti ed interpreti:
Maria Bonisoli, Ilaria Cecchinato, Daniele Clementi, Gianmarco De Pazzi, Camilla Grandi, Edoardo Lupo, Ilaria Marcon, Angela Panese, Alice Salvadego, Riccardo Valle, Alessandro Zampieri

Due gemelli separati fin dalla tenera età e destinati a rincontrarsi: una trama già vista, vero? Infatti nei "Menecmi" la critica vede la nascita di una lunga tradizione di "commedia degli equivoci" che, da Plauto, giunge fino a Shakespeare e a Goldoni. Ma l'equivoco più grosso, in questa commedia, non è generato tanto dalla confusione fra i due fratelli, quanto dal funzionamento, volutamente carnevalesco, del mondo: chi è il padrone? Chi il servo? Chi la moglie? Chi il marito? Troppo facile pensare che la sola riconciliazione fra i due Menecmi, che il solo scioglimento della tensione scenica, possa portarci alla soluzione del problema. A guardare questo spettacolo, resta infatti insita, all'interno dello spettatore, la sottile convinzione che Plauto, in qualche modo strano, ci stia ingannando. Intanto l'ambientazione, lontana da Atene (infatti, come dice il prologo, questa commedia «grecheggia ma non atticheggia»), il ruolo dei servi, e in particolare del parassita, che inverte il comune rapporto servo/padrone e la figura stessa del primo Menecmo, una sorta di Miles Gloriosus decontestualizzato, allontanato dell'ambito guerriero e immesso in quello cittadino greco, ma con un'evidente strizzata d'occhio al mondo romano, con tanto di foro, clientes, patronati e così via. Non ci resta pertanto che augurarvi un buono spettacolo, con la speranza che, osservandolo, possiate comprendere la straordinaria freschezza e generosità del testo plautino. La stessa freschezza e generosità che abbiamo individuato noi, leggendolo, adattandolo e portandolo, infine, in scena.

Voci e lingue dell'estraneo
Teatro «Momo» – 20 marzo 2012

L'anguana

Presentazione
I densi fenomeni migratori, che coinvolgono anche i nostri territori, provocano a interpretare proficuamente presenze e interazioni di lingue, culture, esperienze differenti.
La complessa realtà che queste configurano interpella filosofia, diritto, politica, amministrazione e opinione pubblica a trasformare ogni pretesa d'identità che si limiti a presupporre il «diverso» come minaccia da respingere ovvero da sottoporre semplicemente a processi di integrazione e omologazione.
Anche ai fini di una positiva relazione con chi – provenendo da altro luogo, professando altro credo, affidandosi ad altre usanze – ci appare «straniero», è urgente una più attenta riflessione che comporti l'immersione di ciascuno di noi, e di tutti, nel flusso reale di un incessante migrare.
Un rinnovato ascolto, allora, è da dedicarsi a quella potenza dell'estraneo che – sempre presente in noi, anche se spesso nascosta, inavvertita o tradìta – resiste a ogni chiusura narcisistica, imponendoci di restare aperti alla possibilità e necessità di trasformazione che ogni vitale esistenza è.

I parte
La voce del desiderio: il canto dell'anguana

L'anguana: leggendaria figura dell'ambiguità, sulla soglia tra natura e cultura, tra animale e uomo, tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti, portatrice di un sapere liquido, fluido, metamorfico. La sua tradizione, diffusa in tutta Europa, è narrata per le note e la voce di Patrizia Laquidara dai versi di Enio Sartori, secondo la versione dialettale dell'alto vicentino.
Si propone così un approccio non astratto ai problemi dell'incontro con lo straniero in noi, lo straniero che estranea e perturba costringendo a riconoscerci tutti migranti già nelle sonorità della lingua materna.

II parte
L'identità estranea

Prospettive molteplici che da varie angolature, a cominciare da quella linguistica, si accostano al tema delle identità e delle differenze.
Voci plurali per mettere in questione certezze pregiudiziali e ingenue sul diverso, ma soprattutto sull'identico.
Nel contributo dello scrittore Tahar Lamri, poi, la possibilità di ascoltare e interpretare gli echi drammatici e le speranze delle rivoluzioni arabe che ci sono così prossime.

Martedì 20 marzo 2012
Teatro «Arnaldo Momo» - Mestre

I parte
(ore 9.15 - 11.00)
La voce del desiderio: il canto dell'anguana
Reading con Enio Sartori e Patrizia Laquidara
Liriche da Il Canto dell'Anguana

11.00 - 11.15 Intervallo

II parte
(ore 11.15 - 13.00)
L'identità estranea
Tavola rotonda con la partecipazione degli studenti e di
Tiziana Agostini – saggista, Assessora alle Attività Culturali del Comune di Venezia
Anna Ciampaglia – ricercatrice, esperta di letteratura migrante
Tahar Lamri (Algeri) – scrittore, direttore artistico del «Festival delle culture» di Ravenna
Enio Sartori – poeta e scrittore, esperto in studi interculturali, direttore di «Trickster» (Rivista del Master in Studi Interculturali dell'Università di Padova)

Al Franchetti la mostra «Ritorno a scuola»:
educazione, cultura e arte contro la follia

Bambini ebrei

In occasione della Giornata della Memoria 2012 verrà ospitata presso la nostra scuola la mostra Ritorno a scuola: l'educazione dei bambini e dei ragazzi ebrei a Venezia tra leggi razziali e dopoguerra.
La mostra itinerante è incentrata sull'esperienza della scuola media ebraica parificata, attivata tra il 1939 e il 1944 in seguito al D. L. 5 settembre 1938 che prescrisse l'espulsione di tutti gli studenti e i docenti di origine ebraica dalle scuole d'Italia.
Eccezionalmente al «Franchetti» si potranno ammirare anche alcuni numeri dello straordinario giornalino di classe, teso ad allentare l'opprimente angoscia di quei giorni: assieme ai disegni preparatori — anch'essi esposti per l'occasione — esso è ancor oggi viva testimonianza dell'arguzia, della creatività, della libertà di pensiero di alunni e alunne di quella scuola.
Arricchirà l'evento anche la mostra delle fotografie dell'arch. Michele Brocca sul tema «Auschwitz, utopia e follia».

La mostra sarà aperta al pubblico in orario scolastico (9.00-13.00) nella settimana tra il 23 e il 28 gennaio 2012. Ne verrà inoltre presentato il catalogo il 27 gennaio, Giornata della Memoria, in un incontro dalle ore 11.00 alle 13.00 nell'Aula Magna dell'Istituto, nel corso del quale interverranno le curatrici del catalogo e testimoni dell'esperienza raccontata dalla mostra.

Nel corso dell'anno scolastico, studenti e studentesse liceali hanno approfondito — anche tramite incontri seminariali con insegnanti ed esperti — aspetti storici o metodologici attinenti al tema: dalla storia della Shoah a quella dell'educazione in Italia, dalle presunte basi biologiche delle leggi razziali all'interpretazione psicologica del disegno infantile. Essi/e illustreranno sotto questi aspetti la mostra a gruppi di visitatori o a classi di altre scuole che ne faranno richiesta.

Si invitano gli/le interessati/e a prenotare una visita guidata per le mattinate dei giorni dal 24 al 28 gennaio (o anche per il primo pomeriggio dei giorni dal 23 al 26), contattando il prof. Umberto Daniele, referente dell'iniziativa, tramite la segreteria della scuola o direttamente via mail all'indirizzo: prof.daniele@hotmail.it.

Che Forte… decido anch'io!
Il Franchetti per il futuro di Forte Marghera
giovedì 19 gennaio 2012 - domenica 5 febbraio 2012

Da alcuni mesi il Gruppo di lavoro per Forte Marghera… Stella d'acqua, formato da cittadini di diverse professionalità e competenze, opera per coinvolgere scuole e studenti nel progetto di riqualificazione dell'area di Forte Marghera, situata in posizione baricentrica fra Mestre e la laguna di Venezia. L'obiettivo è sensibilizzare tutta la cittadinanza, e i giovani in particolare, affinché quel luogo rimanga un bene pubblico e mantenga tutte le sue valenze storiche, ambientali e naturalistiche fruibili da parte dell'intera comunità.

Forte Marghera

Per questo motivo il progetto di riqualificazione dell'area verrà definito attraverso la metodologia partecipata dell'OST (Open Space Technology) in modo tale che tutti i soggetti interessati possano proporre idee, esigenze, necessità, e vederle poi concretizzate nella definizione di Linee Guida che dovrebbero diventare vincolanti per la nostra Amministrazione comunale. Tale iniziativa è stata denominata Che Forte… decido anch'io! ed è patrocinata dal Comune di Venezia e dalla Municipalità di Mestre-Carpenedo.

Molte scuole, secondo varie modalità, hanno già aderito alla proposta del Gruppo e sono entrate a farne parte. In particolare il nostro istituto ha ospitato nel pomeriggio di giovedì 19 gennaio 2012 alle ore 17.00 la presentazione a docenti e studenti delle scuole secondarie superiori dell'iniziativa di progettazione partecipata promossa del Gruppo: in particolare, è stata illustrata la giornata dedicata all'OST, che ha coinvolto tutti i cittadini — e in particolare gli studenti — interessati a ripensare insieme il futuro di Forte Marghera, programmata anch'essa presso il nostro Liceo per domenica 5 febbraio 2012, dalle 10 alle 18.

Esami di certificazione PET - FCE - CAE
Sessione autunnale a. s. 2011-2012

Tasse di iscrizione: PET € 79.00 - FCE € 152,00 - CAE € 171,00

Esami di Certificazione PET

Scadenza iscrizione agli Esami di Certificazione PET: 7 ottobre
Data Esame scritto e Listening*: sabato 19 novembre (mattina)
Date Orali: dall'11 al 27 novembre
oppure:
Data Esame scritto e Listening*: venerdì 2 dicembre (mattina)
Date Orali: dal 25 novembre all'11 dicembre

Esami di Certificazione FCE

Scadenza iscrizione agli Esami di Certificazione FCE: 11 ottobre
Data Esame scritto e Listening*: martedì 6 dicembre
oppure
Sabato 10 dicembre
Date Orali: dal 18 Novembre all'11 Dicembre

Esami di Certificazione CAE

Scadenza iscrizione agli Esami di Certificazione CAE: 11 ottobre
Data Esame scritto e Listening*:
Sabato 3 dicembre
Oppure:
Giovedì 8 dicembre
Date Orali: dal 18 Novembre all'11 dicembre

*La data degli scritti verrà decisa piu avanti dalla Oxford School di Venezia, presso la cui sede si terranno gli esami di certificazione.

Importante Gli studenti interessati a sostenere gli esami di certificazione nella sessione autunnale dovranno contattare la Professoressa Maria Teresa Pilla al più presto per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione e pagamento, che andrà effettuato prima dell'iscrizione su bollettino della scuola.

Risultati Concorso "Lettura Pensata" (20/06/2011)

Il Liceo Franchetti ha partecipato quest'anno al Concorso "Lettura Pensata", proposto dall'USP di Venezia, per la sezione "150 anni dall'Unità". Con le loro recensioni sui libri letti, Alice Salvadego e Valentina Giuliano, due alunne della classe 5^ Ginnasio sez. D, si sono distinte collocandosi rispettivamente al primo e al secondo posto.

Dai link che seguono è possibile scaricare rispettivamente l'elenco dei vincitori [75,9 kB] e le recensioni vincitrici [93,2 kB].

Le informazioni sul concorso si leggono al seguente indirizzo dell'Ufficio Regionale Scolastico per il Veneto: letturapensata.

Pubblicazione all'Albo delle Eccellenza d'Istituto
dei vincitori del Certamen d'Istituto (23/05/2011)

Il Dirigente Scolastico dispone la pubblicazione all'Albo delle Eccellenze dell'Istituto dei nominativi degli alunni che si sono classificati come vincitori al Certamen d'Istituto previsto del Progetto Eccellenze: Chiara GOTTARDI, Silvia VALEGGIA, Enrico FUZZI (classe 3^ Liceo sez. D).

Al link che segue è possibile scaricare il disposto del Dirigente Scolastico: Certamen [112,0 kB]